Tag: history

Quando hai 14 anni e il calcio è la tua vita

Quando hai 14 anni e il calcio è la tua vita

La forza dei progetti e degli eventi organizzati per i giovani sono le loro storie, le loro passioni, la fiamma che arde quando hai 14 anni e il calcio è la tua vita.

I sorrisi sui volti degli atleti che vivono in prima persona il Mondo di We Love Football a Bologna è “quel carburante” che spinge professionisti come noi a lavorare sodo per migliore il settore giovanile del calcio italiano. 

In occasione della quarta edizione del torneo che ogni anno anima lo Stadio Dall’Ara nella settimana di Pasqua, abbiamo conosciuto tante famiglie fatte di genitori, fratelli, zii, amici e anche nonni che sulle tribune tifavano i giovani calciatori in campo. Durante la finale femminile tra Brescia e Udinese abbiamo avuto il grande piacere di parlare con la nonna dell’attaccante Siria. Sventolava con grinta un’enorme bandiera del Brescia e urlava forte per la sua nipotina. Una vera forza della Natura! 

Ci ha ispirato e ricordato quanti sacrifici familiari e quanti passi ci siano nel cammino di ogni ragazza/o che si allena a diventare un calciatore professionista.

Questa è la vita di Siria, raccontata brevemente da lei stessa, ma potrebbero essere anche le tue parole. Leggi insieme a noi come nasce un talento.

Mi chiamo Siria Menassi, ho 14 anni e gioco nel Brescia Calcio Femminile come attaccante.
La mia passione per questo sport è iniziata quando avevo tre anni, tanto che ho continuato tantissimo ad insistere con mia madre per mandarmi a provare in una squadra. Purtroppo, però, mia madre aveva paura che io mi facessi male perché ero molto piccola, esile anche come corporatura.
Finalmente, dopo tante insistenze, un bel giorno iniziai ad allenarmi nel Brescia Calcio all’età di 5 anni.
Dopo un anno di soli allenamenti per comodità andai a giocare nella squadra maschile del mio paese, Monte Isola. Nel frattempo i dirigenti del Brescia e del Mozzanica contattarono più volte mia madre perché mi volevano nella loro rosa.
Quando ero in prima media ritornai a giocare dove tutto era iniziato e da allora vesto i colori bianco blu nel corpo e nel cuore.

Questo sport é la mia vita e spero che possa diventare un lavoro in futuro.


Ho partecipato all’edizione del 2019 del torneo internazionale di calcio giovanile We Love Football, vincendo il primo premio con la mia squadra e ottenendo anche il premio come miglior attaccante.
Quest’esperienza mi é piaciuta tantissimo e spero di riviverla.

SIRIA

https://www.instagram.com/p/B3rUBjLn1gh/

https://www.instagram.com/p/Bs5VrvjBALY/

 

Se anche tu stai vivendo esperienze simili a quelle di Siria, o conosci altre anime del calcio che hanno un percorso interessante da comunicare, scrivici! Raccontaci la tua storia e presto ci saranno delle grosse novità.

 

 

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF.

Unisciti a noi!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

dieta del vegano Smalling

La dieta del vegano Smalling che corre più di tutti

La cosa che mi ha spinto di più a diventare vegano è il benessere degli animali. Forse ho cominciato per gli aspetti legati alla salute, visto che mi riprendevo meglio dopo le partite. Poi ho visto alcuni documentari, ho letto dei libri… ho scoperto cose difficili da ignorare. Mia moglie non si aspettava che io diventassi vegano, ma quando ho cominciato a capire, il benessere degli animali è il fattore che mi ha spinto a dire: Ok, da oggi sarò vegano.

 

Queste sono le parole del calciatore Chris Smalling della As Roma, ma stanno cominciando ad essere riflessioni comuni in un numero sempre maggiore di sportivi professionisti che abbracciano questo tipo di alimentazione come la dieta del vegano Smalling.

Smalling, vegano integralista, ha raccontato di aver trovato subito un bistrot di cibo vegano a due passi da casa e un supermercato biologico nel sud di Roma,  ha rivelato inoltre che altri suoi ex compagni sono interessati alla dieta vegana. Uno in particolare? Lukaku, ma anche Lindelof.

Una volta a mensa l’opzione vegana non c’era proprio, o se c’era era relegata in un angolo della lavagna. Ora è su quella stessa lavagna, ha la lettera ‘V’ accanto ed è bello vedere come molte persone la scelgano, spesso il vassoio rimane quasi vuoto

 

LA DIETA DEL VEGANO CHRIS SMALLING

L’alimentazione del difensore prevede colazione tipo Porridge con yogurt vegetale, fiocchi d’avena integrale, frutta e frutta secca. A pranzo e a cena mangia riso integrale o pasta (non all’uovo), mentre i grassi vengono assimilati attraverso olio d’oliva o avocado. Le proteine, invece, attraverso tofu, seitan, legumi e prodotti vegan che per forma e fattezze ricordano alimenti di derivazione animale. Ovviamente a cena cambiano le quantità rispetto al pranzo, ma i prodotti utilizzati sono sostanzialmente questi. Per quanto riguarda il recupero post allenamento o sforzo vengono utilizzati integratori vegetali con certificazione vegana ed è stato lo stesso giocatore a partecipare al suo “menù speciale” attraverso alcuni consigli.

All’inizio il suo cambio di vita non è stato semplice, anche in Inghilterra, adesso invece le cose vanno bene e anche a Roma, città che offre mille opportunità, Smalling ha trovato i suoi posti di fiducia. 

 

https://www.instagram.com/p/B1-3nWInkaw/

 

SPORTIVI VEGANI FAMOSI E LA LORO DIETA

Moltissimi sono gli atleti di fama internazionale le cui capacità atletiche e forma fisica hanno registrato positivi miglioramenti dopo il passaggio ad un’alimentazione vegana. Vediamone alcuni.

 

dieta del vegano Smalling
Patrik Baboumian

 

Patrik Baboumian – atleta di pesistica. Nel 2011, vinse il titolo tedesco di uomo più forte del mondo e subito dopo divenne vegano per motivazioni principalmente etiche. La sua alimentazione tipo predilige come proteine: latte di soia, proteine vegetali in polvere, tofu, noci varie e legumi; mentre come carboidrati assume riso, patate, avena, frutta e verdure in generale assunte anche come frullati, che permettono di assumere più calorie senza appesantire. Nel 2013 a Toronto ha stabilito il Guinness mondiale per aver sollevato 550Kg trasportandoli per 10mt, mentre nel 2015 ha battuto il suo record spostando 560Kg in soli 28 secondi.

 

dieta del vegano Smalling
Carl Lewis

 

Carl Lewis – il più grande velocista dell’era moderna. Nel 1990 Lewis decise di diventare vegano. Nel 1991, Lewis stabilì il record mondiale dei 100 metri in 9.86 secondi. Carl Lewis dichiarò che l’anno migliore nelle competizioni fu proprio quello in cui era passato ad una dieta vegan e che uno sportivo non ha bisogno di proteine animali per essere un atleta di successo. Il suo migliore carburante? Lenticchie, fagioli ed estratti di frutta e verdura freschi!

 

dieta del vegano Smalling
Venus e Serena Williams

 

Venus e Serena Williams  – le sorelle tenniste più conosciute al mondo. Nel 2011 dopo una stagione di infortuni e ritiri dalle partite, Venus annuncia pubblicamente di soffrire della sindrome di Sjögren, una malattia autoimmune molto debilitante che causa eccessiva stanchezza, dolore alle articolazioni, ai muscoli, secchezza oculare e della bocca, bronchiti croniche, problemi all’apparato digerente e tanto altro ancora. Tutto ciò la stava portando a rinunciare alla sua carriera di tennista. Su consiglio medico, Venus inizio un’alimentazione 100% vegetale e crudista (i cibi vengono preparati senza superare i 42°C) traendone da subito i benefici, migliorando notevolmente le sue abilità atletiche e la sua condizione di salute, sebbene la sua malattia non potrà mai regredire del tutto. La dieta vegan l’ha “rimessa in piedi” ed è così tornata a giocare ed in segno di vicinanza, anche la sorella Serena ha scelto nel 2012 di diventare vegan e ciò l’ha aiutata a vincere per ben 3 volte gli US Open. La dieta delle sorelle Williams prevede succhi ed estratti a base di erba di grano, frutta e verdura biologici ed ogni tanto si concedono cereali, pasta o pane integrali prima di una gara. Il piatto preferito delle due sorelle Williams è una pizza crudista con una base di anacardi ed aromi, una salsa di pomodorini e pomodori essiccati condita con un formaggio crudista a base di crema di sesamo, lievito alimentare, spezie ed aromi.

 

dieta del vegano Smalling
David Carter

 

David Carter – giocatore di football americano con ruolo di “defensive end” nella National Football League (NFL). È un atleta dalla struttura imponente e molto forte che ha sempre ingerito quantità industriali di carne, perché, gli spiegarono: “Più carne mangi, più sarai grosso ed inattaccabile”, uno dei primari obiettivi per i difensori di ruolo nel football americano. Già all’età di 25 anni però David iniziò a curarsi per problemi di pressione alta e neuropatie varie agli arti. Dopo aver visto il documentario sui diritti per gli animali “Forks over Knives” decise di diventare vegan, intenzionato anche a migliorare le sue condizioni fisiche. Fu così che nel 2014 eliminò la carne, per nutrirsi di legumi come fagioli, lenticchie, piselli ed arachidi, quinoa, banane e verdura. Ecco come si alimenta David in una giornata tipo:

– Colazione energetica con un frullato a base di banana, polvere di carrube, datteri, burro d’arachidi e latte di canapa, guarnito con cubetti di banana, cocco essiccato, semi di sesamo e arachidi croccanti;

– Pranzo a base di carboidrati e grassi buoni con tortillas di mais ripiene di lenticchie verdi piccanti, guarnite con salsa di avocado, pomodori e coriandolo;

– Cena: fagiolata alla texana super piccante e ricca di proteine;

– Snack a scelta tra edamame al vapore, fettine di mela con burro di mandorle o ananas con semi di zucca;

– l’aperitivo preferito da David? I nachos con cous cous, fagioli e “formaggio” di anacardi.

I risultati di questo cambio di alimentazione non tardarono ad arrivare per David che, nel giro di pochi mesi, sentì più energia, i suoi tempi di recupero post allenamento si abbreviarono ed ebbe più forza arrivando a sollevare 210Kg in panca piana. Inoltre tutte le infiammazioni, tendiniti, neuropatie e fatica muscolare cronica diventarono per lui solo un ricordo. 

L’elenco degli sportivi vegan è ancora lungo, ma a questo punto siamo curiosi di sapere voi cosa ne pensate?
Siete interessati ad approfondire meglio questo argomento e a ricevere consigli utili per una sana alimentazione, oppure avete adottato altre scelte e diete personali?
Raccontateci le vostre storie e presto ci saranno delle grosse novità.

 

 

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF.

Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

110 anni del Bologna

I 110 anni del Bologna Fc al Dall’Ara nella notte delle leggende

Mercoledì 9 ottobre è andata in scena la festa per i 110 anni del Bologna Fc con la “Partita delle Leggende“, che ha visto in campo le vecchie glorie del Bologna contro quelle del Real Madrid, e una speciale festa che si è svolta a margine dell’incontro sempre allo stadio Renato Dall’Ara.
Una serata per ricordare e per stare insieme all’insegna del buon calcio. L’’intero stadio si è animato delle glorie e dei fasti che lo hanno contraddistinto negli anni. Generazioni e generazioni di tifosi e giocatori riuniti sotto il rossoblu. Tante storie di pallone, di speranza, di gioia, di vittoria, di sport. 

La festa per i 110 anni del Bologna è iniziata con l’ingresso in campo, uno ad uno, di tutti i più importanti calciatori che hanno segnato la storia del calcio bolognese, tra i quali siamo orgogliosi di vedere il nostro presidente Marco Antonio De Marchi.

Il momento più toccante della serata lo ha regalato Sinisa Mihajlovic. Il tecnico serbo, che ha appena concluso il suo secondo ciclo di cure per combattere la leucemia, ha infatti inviato un commovente video messaggio di auguri proiettato prima della partita: “Aspettate un po’ ragazzi, vorrei salutarvi anch’io – ha esordito il tecnico nel suo filmato – Mi spiace di non essere lì con voi, sono uscito dall’ospedale ieri e avevo tanta voglia di rivedere mia moglie e i miei figli: mi scuserete per questo. Vorrei ringraziare tutti i voi, i tifosi del Bologna e la società per quello che avete fatto per me, per questi momenti in cui mi siete stati vicini e mi avete dato tanta forza”.

 

110 anni del Bologna
Fonte: Zerocinquantuno.it

 

I 110 ANNI DEL BOLOGNA CON BAGGIO

Lo aspettavamo tutti noi nostalgici del calcio, ma che ovazione per Roberto Baggio! L’ex numero 10 dei rossoblu presente alla gara delle leggende contro i madrileni. Tantissimi applausi per lui al momento dell’ingresso in campo prima della partita con i tifosi in delirio per il ritorno del “Divin Codino” che ha commentato: “E’ bellissimo tornare qui”.

 

110 anni del Bologna
Fonte: Il Resto Del Carlino

 

Partita delle leggende: le formazioni

Per il Bologna titolari: Pagliuca, Tarozzi, Torrisi, Gamberini, Paramatti, Diego Perez, Mundingayi, Nervo, Locatelli, Di Vaio, Andersson. A disposizione Coppola, Portanova, Castellini, Garics, Daino, Brighi, Amoroso, Della Rocca, Buscé, Bombardini, Mingazzini, Stringara, Adailton, Binotto, Cipriani, Marazzina, Kolyvanov. Allena Renzo Ulivieri.

Per il Real Madrid titolari: Bizzarri, Arbeola, Campo, Pavon, R. Carlos, Karembeu, Amavisca, Seedorf, Nunez, Munitis, Alfonso. A disposizione Flores, Balboa, Velasco, Rivera, Llorente, Perez, Congo. Allena Rafael Garcia Cortez.

 

Bologna battuto dalle leggende del Real Madrid

La parola è poi passata al campo, dove le leggende del Bologna e quelle del Real Madrid hanno dato spettacolo. Pagliuca e Signori hanno guidato i tanti ex campioni tornati ad indossare la maglia rossoblù, contro gli ex eroi del ‘Bernabeu‘: tra questi anche Roberto Carlos, Karembeu e Seedorf
A dare il fischio d’inizio ci ha pensato Nicola Rizzoli, grande arbitro e soprattutto bolognese doc. La partita ovviamente non ha avuto ritmi elevatissimi, ma la caratura tecnica di tanti campioni si è vista. La prima frazione di gara è stata molto bloccata, con gli emiliani trascinati dal moto perpetuo di Gabi Mudingayi che hanno perso diverse occasioni da goal, mentre le merengues sono passati in vantaggio con un rigore di Amavisca. Tutto il Dall’Ara si è alzato in piedi in una spettacolosa standing-ovation per l’uscita dal campo di Roberto Carlos. Non appena è tornata la calma sugli spalti è arrivato il primo goal dei padroni di casa che ovviamente porta la firma di Marco Di Vaio, che si è presentato mostrando ancora una grande forma fisica e accorciando le distanze. 2-1. L’incontro è terminato 4-2 per gli spagnoli.

È stata una serata davvero speciale questa festa per i 110 anni del Bologna, a cui hanno assistito moltissime famiglie con bambini, è stata un’occasione per ricordare quante emozioni può lasciare questo sport nella vita di ogni persona e quanti valori positivi possono resistere al tempo e alla vita.

Il Calcio unisce popoli e generazioni, è portatore sano di gioia e di calore umano, può essere il veicolo ideale di messaggi importanti e può tramandare tradizioni e passioni indelebili.

Anche noi vogliamo contribuire a rendere orgogliose le nuove generazione di bolognesi, ma anche di tutti gli atleti e le atlete che stanno rincorrendo un pallone in qualsiasi campo da calcio in Italia e nel mondo. È per questo che c’era anche We Love Football sul Guerin Sportivo da collezione del 3 ottobre scorso, e negli Speciali dedicati al Bologna Fc su Il Corriere Dello Sport Stadio dei giorni scorsi. Ci saremo anche nel 2020, nella splendida cornice dello Stadio Dall’Ara per celebrare insieme a voi lo sport più bello del mondo!

 

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF.

Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

Sembra sempre impossibile finché non viene realizzato, l’ultimo saluto a Squinzi

Il Sassuolo Calcio ha reso omaggio al suo storico Presidente Giorgio Squinzi, a qualche giorno dalla sua tragica scomparsa, con un video commemorativo caricato sui social. Sono stati tantissimi i commenti commossi e coinvolti dei tifosi e delle persone vicine al Club e all’uomo che “non ha mai smesso di pedalare“.

https://www.facebook.com/officialsassuolocalcio/videos/497088677809541/?__tn__=kCH-R&eid=ARACMtNOi6RinPr05ff_ffJUWoprVkNPsczuAUZEcuoGOqdVDUGSV1x8HjRHZqmB2DFL0C4dklLGoZ4k&hc_ref=ARQ99rZTg655qfdgxwJHNxhqumoTys2LcJSU1eBOhGdD6b40jbpDnt2GPqjkVWDq32g&fref=nf&__xts__%5B0%5D=68.ARCJMeW4uRRKJ2haxHSQ_6KrmqyrhDfhK8v4M_IOper2mx9Cvx5uq_1QGKdfndo1enr46vkhZyDOLxul8Kr2NvtBBO_9chciqs6ceJFE5tiwxTDeomUr4BqZGEABMDOPvz8PJ2wvt676QPwaKQXt6zQJSckV2k_8riB4dNAssXXHSVMbD-_d4g2oRI58of-M5Ljy9O8I8kCj0mkIZLFY5OdZRBDIu3b9IdkXyFdbzeYoTBCMDwYuWIBn69DgQc78RHkn0gjqiuXh34DclRC9RwO_h_fBQbNIFRO6ond56g3Mk-WyWx6ulkQ7tTJMiD6UrHReCwMDRcDxilOOq3WZlAHfgtI7_wSZgZZlt8droRi-aMd6Q6BigiD9yhbhPcJKhtHigQzF-vT-pwYaNaShUWngSvQIX6ZZU_z4MgIMOhjJsFjX-4-gmecs4eS6x25bxekW-6TbzRtCUa9i37tJ1p9YZUVNVCSERhyJq7PElT3vMJy_vEPebYgepSx9E2Gjf-CA4Gqv8NrmevIS8KkijG7jJ9aoxsNzJek

 

Le grandi squadre hanno ucciso il calcio, quello vero, quello che ho visto in questo video! Forza Sasol, siete veramente belli da vedere perché rari!

Simona Leli

Ce ne fosse di gente così seria, a guidare una squadra ma a guidare soprattutto un paese. Sono certo che ne gioveremmo tutti! Buon viaggio Presidente, hai lasciato un segno indelebile nel calcio e nella imprenditoria Nazionale, non ti dimenticheremo mai!
Da un tifoso Milanista. 💚🖤

Andrea Jr Pinto

Mancherà al calcio, non solo a noi, addio patron!❤️

Gabriele Pianese

Grazie presidente per il sogno che ci hai fatto vivere R. I. P. 💚🖤

Anna Lisa Pecoraro

 

Questi sono solo alcuni dei messaggi lasciati dai tifosi nei commenti al video tributo al Patron Giorgio Squinzi. Ci hanno colpito molto perché sono scritti da persone di età e luoghi differenti (anche tifosi di altre squadre) che hanno riconosciuto il grande valore umano e il messaggio positivo di cui è stato portatore Giorgio.

Lunedì pomeriggio presso il Duomo di Milano una folla commossa ha partecipato alla cerimonia funebre, erano presenti numerose autorità e personalità del mondo politico, economico, della cultura e dello sport, oltre ai tanti dipendenti della grande famiglia Mapei.
Il Sassuolo Calcio era presente con il Presidente Carlo Rossi, l’AD Giovanni Carnevali, tutta la dirigenza e i dipendenti del sodalizio neroverde, la Prima Squadra al completo con tutto lo staff e le rappresentanze dei settori Femminile e Giovanile.
Al termine della toccante cerimonia un lungo e commovente applauso ha accompagnato l’uscita del feretro dal Duomo, a dimostrazione del grande affetto dei tanti presenti per il Dottor Giorgio Squinzi.

Noi di We Love Football ci stringiamo intorno alla grande famiglia del Sassuolo Calcio, che è sempre presente e protagonista al nostro torneo internazionale di calcio giovanile dal 2017, ed esprimiamo il nostro profondo dispiacere per la perdita di un Presidente Illuminato.

Sembra sempre impossibile finché non viene realizzato” , è proprio vero, è una frase di cui conosciamo bene anche noi il significato, visto che siamo dei sognatori tenaci che cercano di rinnovare il calcio e renderlo un luogo migliore per le generazioni del futuro. Prendiamo esempio dalla storia, dalle esperienze vere, quelle formative, dalle sconfitte, dai sacrifici e dai momenti più difficili che rinforzano il fisico e l’anima per costruire insieme a voi (questo sempre) un calcio giovanile fatto di solidarietà, uguaglianza, integrazione, fair play e sano divertimento.

Caro Giorgio, siamo certi che i giovani del U.S. Sassuolo porteranno avanti con orgoglio e passione la tua missione. 

Sassuolo Calcio settore giovanile

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF. Unisciti a noi, raccontaci la tua storia! 

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

I 110 anni del Bologna Fc in un "Guerin Sportivo Storie" da collezione

I 110 anni del Bologna Fc in un “Guerin Sportivo Storie” da collezione

 
La squadra rossoblù ha una lunga storia alle spalle da raccontare, 110 anni di calcio giocato e passione. Perché il Bologna è una fede dicono in molti, o una “regola” come dice Luca Carboni.

Per celebrare questo importantissimo traguardo e raccontare la storia del Bologna il Corriere dello Sport – Stadio ha preparato un bellissimo magazine: un Guerin Sportivo Storie da collezione intitolato Bologna 110.

Il Guerino è disponibile solo oggi, 3 Ottobre (data del compleanno dei rossoblù) in tutte le edicole di Bologna al costo di solo 50 centesimi. 

È un vero e proprio numero da collezione e chi vive lo “stadio” non dovrebbe lasciarselo sfuggire.

 

 

Perché questi 110 anni contengono i ricordi, le emozioni, le passioni di una città intera. Di una comunità che ha scoperto più di un secolo fa la passione per questo gioco meraviglioso e per questi colori che sono diventati per i bolognesi una seconda pelle.

“Perché non dobbiamo mai dimenticare che il Bologna è uno dei club che ha fatto la storia del calcio italiano ed europeo, il quarto in Italia per titoli, il primo a vincere una coppa internazionale, il primo a battere una squadra inglese. Queste sono medaglie che il tempo non può offuscare, come non potrà mai essere offuscato lo spirito unico con cui i bolognesi vivono il calcio e la vita.
Centodieci anni fa, a pochi metri da piazza Maggiore, dove allora c’era via Spaderie, fu fondato il Bologna Football Club. Era domenica e attorno ai tavoli della birreria Ronzani si ritrovarono tanti ragazzi che avevano in comune la passione per questo nuovo gioco. Lo praticavano ai Prati di Caprara, non troppo lontano dall’attuale stadio Dall’Ara. Erano bolognesi, certo: penso al primo capitano Arrigo Gradi o al giovanissimo Guido Della Valle, che aveva appena 15 anni; ma non erano solo bolognesi: c’era Emil Arnstein, boemo, e c’erano gli studenti del Collegio di Spagna, primo tra tutti Antonio Bernabeu. C’era lo svizzero Louis Rauch, che fu il primo presidente.
Mi piace sottolineare oggi la vocazione internazionale che il nostro club ha avuto sin dalle sue origini. Perché Bologna è una città orgogliosa della propria identità, ma anche, da sempre, aperta al mondo, grazie alla sua millenaria tradizione universitaria.
Quel giorno ebbe inizio una storia sportiva che ha dato lustro per 110 anni alla città di Bologna. E che, ne sono certo, continuerà ancora a rendere orgogliosi i bolognesi, generazione dopo generazione.”

 

Questo è stato l’augurio di Joey Saputo in questa giornata speciale.

Anche noi vogliamo contribuire a rendere orgogliose le nuove generazione di bolognesi, ma anche di tutti gli atleti ed atlete che stanno rincorrendo un pallone in qualsiasi campo da calcio in Italia e nel mondo.

C’era anche We Love Football sul Guerin Sportivo di oggi e ci saremo anche nel 2020, nella splendida cornice dello Stadio Dall’Ara per celebrare insieme a voi lo sport più bello del mondo!

 
 
In attesa del prossimo anno ci vediamo mercoledì 9 ottobre allo Stadio Dall’Ara alla serata di festa per celebrare i 110 anni del Club insieme a tanti ospiti e amici. Il fischio d’inizio sarà infatti preceduto, fin dalle 19, da uno spettacolo che vedrà tra i suoi protagonisti oltre cento ex giocatori del Bologna, la rosa attuale e numerosi interpreti del mondo rossoblù.

Acquistando il biglietto per la Partita delle Leggende, ogni tifoso potrà inoltre accedere a tutte le sedi della mostra Atleti, Cavalieri e Goleador – 3000 e… 110 anni di sport da Felsina al Bologna Football Club, un percorso alla riscoperta delle radici della fede calcistica che da 110 anni infiamma di rossoblù i tifosi della Squadra attraverso la storia dello sport nel nostro territorio.

We Love Football, la #GenerazioneF dei calciatori del futuro potrà ricevere molti stimoli e consigli dai Campioni del calcio delle generazioni precedenti che hanno costruito questi 110 anni di storia del Bologna Fc.

 

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF. Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

La Partita delle Leggende Bologna – Real Madrid

Mercoledì 9 ottobre alle ore 20.45 allo Stadio Renato Dall’Ara i giocatori che hanno fatto la storia del Bologna e del Real Madrid si affronteranno in campo. Un’emozione da vivere in prima persona, con gli amici e tutta la famiglia.
 
Il video parla da solo:
 

 

Sarà una splendida serata di festa per celebrare i 110 anni del Club insieme a tanti ospiti e amici. Il fischio d’inizio sarà infatti preceduto, fin dalle 19, da uno spettacolo che vedrà tra i suoi protagonisti oltre cento ex giocatori del Bologna, la rosa attuale e numerosi interpreti del mondo rossoblù.
Acquistando il biglietto per la Partita delle Leggende, ogni tifoso potrà inoltre accedere a tutte le sedi della mostra Atleti, Cavalieri e Goleador – 3000 e… 110 anni di sport da Felsina al Bologna Football Club, un percorso alla riscoperta delle radici della fede calcistica che da 110 anni infiamma di rossoblù i tifosi della Squadra attraverso la storia dello sport nel nostro territorio.

Nella maestosa cornice di Villa delle Rose, a due passi dallo Stadio Renato Dall’Ara, è esposta un’inedita collezione di cimeli, memorabilia, maglie e trofei tutta da scoprire. Tre mesi di mostra, da ottobre a inizio gennaio, per un racconto del passato capace di proiettare l’entusiasmo dei tifosi verso il futuro.

Mercoledì 9 ottobre allo Stadio Renato Dall’Ara ci sarà anche Marco Antonio De Marchi, il nostro presidente e storico capitano rossoblu.

Che sia l’occasione per parlare di We Love Football a tutte le famiglie presenti? Il “viaggio” iniziato da Marco Antonio De Marchi nel 2016, in soli 4 anni di vita ha toccato tante tappe importanti. I numeri del Mondo di We Love Football sono cresciuti tantissimo, come potete vedere nel nostro video. Siamo fortemente radicati sul territorio ma coinvolgiamo il mondo intero.

We Love Football, la #GenerazioneF dei calciatori del futuro potrà ricevere molti stimoli e consigli dai Campioni del calcio delle generazioni precedenti che hanno costruito questi 110 anni di storia del Bologna Fc.

Se vi dico Roberto Baggio voi cosa dite? 

Ma la storia è ricca di tanti altri nomi…

Koch; Chiara, Pessarelli; Bragaglia, Della Valle, Nanni; Donati, Rauch, Bernabeu, Mezzano, Gradi. Nella prima formazione ufficiale del Bologna, datata 20 marzo 1910, un nome spicca tra gli altri: Bernabeu. Musica per gli amanti del calcio: Bernabeu come il grande Presidente del Real Madrid, Bernabeu come lo stadio leggendario. I casi della vita: se Santiago Bernabeu è la storia del Real Madrid, Antonio, suo fratello, è uno dei padri del nostro Bologna. Studente al Collegio di Spagna, fu uno dei fondatori e dei primi giocatori rossoblù, tra il 1909 e il 1912, quando dopo la laurea tornò a Madrid. Non dimenticò mai i bei tempi della giovinezza bolognese, come scriverà tanti anni dopo in una commovente lettera al Club.

C’è un filo sottile che lega Bologna e Real, ed è riassunto in quel nome che ha fatto la storia del calcio. Questione di famiglia, se volete. Una famiglia che unisce idealmente i due club, anche a distanza di 110 anni da quei tempi eroici.

E oggi, celebrando questo prestigioso anniversario, ci piace l’idea di riannodare quel filo: Bologna-Real Madrid allo stadio Dall’Ara, possibile? Una notte da leggenda, per celebrare una storia che è leggendaria. Sì, il 9 ottobre sul campo del Dall’Ara il mito prende vita. Da una parte tutti i giocatori che hanno fatto la storia del Bologna, dall’altra le “Leyendas” del Real. 9 ottobre, stadio Dall’Ara: Bologna-Real Madrid, la partita delle leggende. 

Fonte e foto: bolognafc.it

 

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF. Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

Ecco il video dei 4 anni del Mondo di We Love Football di De Marchi

Ecco il video dei 4 anni di We Love Football di De Marchi

We Love Football è molto più di un torneo internazionale di calcio giovanile under 15. Si tratta di un progetto completo studiato per la #GenerazioneF dei calciatori del futuro. Il “viaggio” iniziato da Marco Antonio De Marchi nel 2016, in soli 4 anni di We Love Football ha raggiunto tante tappe importanti. I numeri del nostro Mondo sono cresciuti tantissimo, come potete vedere nel nostro video. Siamo fortemente radicati sul territorio ma coinvolgiamo il mondo intero.
 
  • Abbiamo coinvolto 13 nazioni
  •  organizzato 154 partite
  • hanno partecipato 1.481 atleti da tutto il mondo
  • ospitati da 8 centri sportivi differenti

 

Le semifinali e le finali dei tornei maschile e femminile si sono svolte sempre nella splendida cornice storica dello Stadio Renato Dall’Ara di Bologna.

Uno dei nostri obiettivi è rendere Bologna capitale mondiale del calcio giovanile, ma di iniziative in corso con l’Associazione di promozione sociale Amici di We Love Football e la società Oblivion Production, ne abbiamo davvero tante in cantiere. Attraverso eventi sportivi, formativi, e culturali originali lavoriamo e giochiamo per diffondere il calcio tra i ragazzi e le ragazze nei suoi migliori valori di evento atletico, etico, spettacolare.

A parole sembra tutto semplice e la gioia e l’entusiasmo che cerchiamo di trasmettere ogni giorno agli adolescenti sportivi e alle loro famiglie cerca di superare tutti gli ostacoli che la nostra mission ci porta lungo il cammino. Lo sport in Italia sta affrontando contraddizioni e cambiamenti, ci sono molti club calcistici in difficoltà e spesso accade anche di assistere a rinunce e sconfitte, fallimenti e situazioni che mettono a dura prova la passione di chiunque. Basta pensare, per esempio, alle recenti notizie legate a diverse squadre di calcio femminile che hanno dovuto rinunciare al campionato di Serie A per motivi economici. L’Atalanta una fra le tante.

Anche i sacrifici, i dolori e gli imprevisti sono un tema che ci è sempre stato molto a cuore in questi 4 anni di We Love Football e che stiamo trattando con il film in produzione “999 – l’altra anima del calcio“.

Questo progetto filmico cerca di dare un incoraggiamento a chi sogna di entrare nel mondo del calcio dalla porta principale, ovvero chi ha i numeri per diventare un campione e va incontro alle mille incognite di questa carriera dove uno su mille ce la fa. Una sceneggiatura ispirata a racconti autentici, ed in particolare alla vera vita di Paolo Amir Tabloni e agli intervistati del suo libro, persone che dalle sconfitte hanno saputo trarne importanti lezioni di vita. L’idea è proprio quella di raccontare una storia comune e universale senza il bisogno di costruire eroi inossidabili.

Il Mondo di We Love Football festeggia 4 anni e lo fa sempre in movimento. Dopo il successo dell’edizione 2019, naturalmente, stiamo già pianificando le novità per il 2020, ma oggi ci fermiamo un attimo e guardiamo indietro, con questo video, alla strada che abbiamo già percorso, alle persone che abbiamo già conosciuto, ai momenti emozionanti che abbiamo vissuto insieme e che ci stanno facendo maturare dentro.

 

Quattro anni di emozioni ed esperienze vere di sport e di vita per i giovani che sognano, ma anche per chi non smette mai di sognare

 

Ecco il video dei 4 anni del Mondo di We Love Football di De Marchi

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF. Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

La storia di Noah Allen: dalla semifinale con il Weston a Bologna all'Academy di David Beckham

Noah Allen: dalla semifinale con il Weston a Bologna all’Academy di David Beckham

 

Lo avete riconosciuto? Lui si chiama Noah James Allen ed è il protagonista della Video History dell’evento We Love Football 2019

 

Ci aveva colpito moltissimo con le sue preghiere durante i rigori di Ajax Vs Weston nei quarti di finale del torneo internazionale We Love Football al Centro sportivo Biavati di Bologna,  le sue emozioni erano state così intense e coinvolgenti che lo abbiamo scelto in rappresentanza di tutti quei giovani calciatori che credono intensamente nei loro sogni e sono determinati nel lungo percorso fatto di sacrifici e gioie verso una carriera da professionisti del calcio.

La mission di We Love Football la conoscete già: lavorare e giocare per diffondere il calcio tra i ragazzi e le ragazze nei suoi migliori valori di evento atletico, etico, spettacolare.

Il mondo del calcio regala tantissime emozioni, colpi di scena, e soprattutto sogni. Di quelli che servono come l’aria agli adolescenti di oggi per affrontare le sfide del futuro.

Noah James Allen dal torneo di aprile scorso con il Weston a Bologna di strada ne ha fatta ancora tanta, e ora sta vivendo il suo “viaggio” all’interno dell’Academy del Club Internacional de Fútbol Miami, noto semplicemente come Inter Miami CF.  Se il nome non vi dice ancora niente guardate chi è il personaggio che gli ha dato il benvenuto nel Club…

 

https://www.instagram.com/p/BxD7CCbHhXs/

 

L’Inter Miami CF è una società calcistica statunitense  che vanta nella proprietà anche David Beckham. Dal 2020 il club militerà nella Major League Soccer (MLS) e disputerà le proprie partite casalinghe al Lockhart Stadium, impianto da 18 000 posti a sedere che è stato presentato con un progetto pochi giorni fa. Il nuovo impianto verrà costruito entro il 2021.

Occhi puntati su Noah Allen, quindi, vi avevamo dato alcuni indizi nel nostro video, ma sono già in tanti a credere in questo campione. Di lui scrivono su Instagram: 

Big congrats to an amazing talent we have been blessed to work at! 🔥@noahjamesallen is the future and we can’t wait for the summer to get some consistent work with him. Remember his name, you’ll be seeing it around! 🎉🎉Make sure you send him a big congrats! He deserves it!

 

La nuova generazione dei giovani calciatori, dei campioni del futuro, del Sogno che diventa Realtà sta crescendo. We Love Football crede e sostiene con passione la GenerazioneF. Unisciti a noi, raccontaci la tua storia!

 

Ami il calcio? Grow with us! Sul canale Youtube “We Love Football Channel” gli highlights e le interviste video. Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

 

Sei un familiare di un giovane calciatore? Iscriviti qui per ricevere consigli utili, formazione, sconti e proposte di Experience legate al mondo del calcio : https://welovefootballexperience.gr8.com

www.welovefootball.eu
info@welovefootball.eu
Tel. 0510402349.

 

– Follow us on social media –

 

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/
 

La video history “The best of We Love Football 2019”

Quanti talenti che stanno crescendo insieme a noi!

I campioni del futuro sono già qui. Guarda il video.

 

Quanto calcio, quanta tecnica, quanta passione: eppure sono 4 anni ormai che il mondo di We Love Football esiste, però non riusciamo mai ad abituarci, ogni anno è come se fosse il primo.
E questo lo realizzi soprattutto quando non puoi riaverlo fra le mani, perché ora il sentimento più forte è la nostalgia. 
 
Allora ci pensa il documentario video a farci rivivere tutta questa meravigliosa avventura vissuta insieme a voi.
 

UNA QUARTA EDIZIONE DA RECORD

Sono stati mesi di intenso lavoro quotidiano, momenti appassionanti, di confronto, di aggregazione e di amicizia sia a livello professionale, che ancor più a livello umano. Anche quest’anno, grazie alle numerose produzioni audiovisive in live streaming su Facebook e Instagram, e agli Speciali quotidiani sul canale Youtube We Love Football Channel  abbiamo conquistato obiettivi incredibili in termini di visibilità social: solo nella settimana di Pasqua abbiamo superato ancora una volta 1.000.000 di interazioni web, di cui oltre 500.000 persone raggiunte su Facebook e 446.814 Impression su Instagram, 11.245 utenti unici e 132.753 pagine viste sul sito ufficiale.
 
Numeri già di per sé importanti, ai quali vanno aggiunti quelli dei tanti media – cartacei e web – che ci hanno seguito. In primis il QN Resto del Carlino, da sempre in prima fila per promuovere We Love Football in qualità di media partner ufficiale, il primo quotidiano per diffusione in Emilia Romagna e Marche rispettivamente con una media di 80.537 (28.694 nella sola provincia di Bologna) e 15.523 copie, che quest’anno ha seguito giorno dopo giorno la manifestazione sia su carta che sul web “coinvolgendo” nella nostra avventura i suoi quasi 6 milioni di visitatori mensili (1 milione 721mila quelli unici). Una fervente attività redazionale preceduta dallo Speciale di 16 pagine interamente dedicato al progetto We Love Football distribuito in Emilia Romagna e Marche prima dell’inizio del torneo. 
Speciale uscito anche sulle pagine di altri due colossi dell’editoria italiana come il Corriere di Bologna e il Corriere dello Sport Stadio con le loro 8.000 copie di diffusione media nella provincia di Bologna (26.000 se consideriamo l’intera regione Emilia Romagna), due degli oltre 30 media – tra locali, nazionali e internazionali – che da febbraio ad oggi hanno parlato di We Love Football pubblicando quasi 250 articoli.
Da Gazzetta dello Sport a Tuttomercatoweb, dalla Lega di Serie B ai vari siti del club di Serie A coinvolti fino ad alcuni portali web brasiliani, americani e persino pakistani, il nostro progetto ha attraversato il mondo intero. 
 
E lo ha fatto anche grazie a voi!
 
Per festeggiare i traguardi raggiunti Marco Antonio De Marchi è andato a raccontare anche a Sky Sport 24 la storia e l’evoluzione del nostro progetto We Love Football Generazione F. Una filosofia di vita sana e un movimento generazionale che vuole lasciare un segno positivo nel calcio giovanile. 

Amiamo il calcio e tutti i valori sani di questo sport, con questa #video history vogliamo contagiare il mondo intero a vivere la nostra filosofia :

Mamme, tenete vicini i fazzoletti 🤧 è un tripudio di emozioni!

Video a cura di Oblivion Production🎬

 
Per tutti gli altri video iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel
 

GROW WITH US. LIVE YOUR DREAM.

⚽

– Follow us –

Iscriviti al nostro canale Youtube We Love Football Channel

Facebook :

https://www.facebook.com/WeLoveFootballOP

Instagram :

https://www.instagram.com/welovefootballinternational/

Newsletter:

https://welovefootballexperience.gr8.com