Giovanni Branchini

Giovanni Branchini

 

Mi si gonfia il cuore di gioia
ogni volta che leggo riconoscenza e apprezzamento
negli occhi di un ragazzo.

      L’INTERVISTA

I MIEI PRIMI 15 ANNI

Raccontaci il tuo amore per lo Sport

TROPPO FACILE PER ME,CI SONO NATO. MIO NONNO ERA UN FAMOSO DRIVER DI CAVALLI TROTTATORI DAGLI ANNI 30,MIO ZIO HA CONTINUATO IN QUELLA DISCIPLINA MENTRE MIO PADRE HA SCELTO IL PUGILATO.
MIO FRATELLO MAGGIORE SEGUI’ IL RAMO IPPICO ED IO LA BOXE.
A 18 HO AVUTO LA MIA PRIMA LICENZA FEDERALE DA PROCURATORE SPORTIVO.
AMO LA BOXE MA SI SOFFRE TROPPO E NELL’86 SONO PASSATO AL CALCIO

La passione per il calcio quando è arrivata?

DA QUANDO HO MEMORIA… ERO ANCHE UNA DISCRETA MEZZALA MA DOVEVO SEGUIRE I MIEI PUGILI…

Come hai iniziato?

RINO TOMMASI VENNE CONTATTATO DA UNA MULTINAZIONALE CHE VOLEVA CREARE UN NETWORK MONDIALE MA DECLINÒ E PROPOSE IL MIO NOME PER L’EUROPA.   INIZIAI CON QUESTA AGENZIA (LA DORNA POI DIVENUTA IL GESTORE MONDIALE DEL MOTO GP) MA DOPO 1 ANNO CONTINUAI DA SOLO.

I tuoi giocatori preferiti?

OVVIAMENTE NON PARLO DEI MIEI ASSISTITI : GEORGE BEST, JOHAN CRUJIFF, FRANCO BARESI, NEYMAR, PIQUET

Quando hai capito che “la cosa stava diventando seria” ?

QUANDO HO CAPITO CHE GLI INSEGNAMENTI DI MIO PADRE E MIO NONNO FUNZIONAVANO ANCHE NEL CALCIO

Il momento più bello, indimenticabile?

SONO MOLTI , DIFFICILE CITARNE UNO. MA LA VERA ASSOLUTA VERITÀ È CHE IL CUORE MI SI GONFIA DI GIOIA OGNI VOLTA CHE LEGGO RICONOSCENZA E APPREZZAMENTO NEGLI OCCHI DI UN RAGAZZO,CHIUNQUE EGLI SIA. GIURO

La delusione più cocente?

QUANDO VEDO CHE NON RIESCO A INFLUIRE E CHE NON C’È LA STIMA NECESSARIA PER  SEGUIRE LA MIA INDICAZIONE.  FORSE ANCHE PER UNA MIA CERTA PRESUNZIONE…MI OFFENDO E NE SOFFRO

Cosa ti ha dato il calcio per la tua vita?

LA CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE UNA PERSONA DECENTE.

Come lo vivi oggi?

CON INVARIATA PASSIONE MA CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE LE PERSONE SONO CAMBIATE,OVUNQUE NON SOLO NEL NOSTRO AMBIENTE. E SICCOME SIAMO CAMBIATI IN PEGGIO…TUTTO DIVENTA PIÙ FATICOSO E MENO PIACEVOLE

Oggi che fai nella vita?

QUELLO CHE HO SEMPRE AMATO : LAVORARE VIAGGIARE MAGNARE E BERE BENE ?

Un consiglio ai quindicenni di oggi?

RISCOPRIRE IL PIACERE DI GODERE DELLE PERSONE VERE E NON DI QUELLE VIRTUALI.   PIÚ AMICI E MENO “COSE”…

WLF generazione F, che ne pensi?

TUTTO QUELLO CHE PUÒ AIUTARE I GIOVANI A CRESCERE CON PIÙ EQUILIBRIO E CONSAPEVOLEZZA HA LA MIA APPROVAZIONE E AVRÀ IL MIO SOSTEGNO

Start a Conversation

Your email address will not be published. Required fields are marked *